Intervista a Fabio Perrini, studente ITS e stagista in TEKNE

Lo studente dell’ITS Sistema Meccanica di Lanciano racconta la sua esperienza di lavoro nell’azienda di Ortona, specializzata in veicoli speciali e sistemi elettronici
  • Come sei stato scelto per la TEKNE? Com’è nata la possibilità di fare lo stage?
La possibilità di fare lo stage è nata da una necessità da parte dell’azienda di introdurre due risorse in due diversi settori. Questa proposta ci è stata comunicata dal direttore delle risorse umane di TEKNE, Andrea Gagliardi, durante l’attività dell’ITS “Incontri con le aziende”, che permette di conoscere le molteplici aziende del nostro territorio. L’azienda mi incuriosì fin da subito: sposava perfettamente la mia passione per la meccanica. A seguito di un colloquio conoscitivo, la TEKNE mi ha comunicato che era interessata e che avrei potuto iniziare lo stage la settimana successiva.  
  • Ci racconti cosa fa la TEKNE?
La TEKNE, con sede principale sita ad Ortona, è un’azienda specializzata nella progettazione, prototipazione e produzione di veicoli speciali e sistemi elettronici, in ambito militare ed in ambito civile. Copre tutti gli aspetti del progetto, dalla fase di analisi e sviluppo dello stesso ai servizi post-vendita.  
  • Di cosa ti occupi in azienda?
Attualmente mi sto occupando, in ambito di qualità aziendale, della gestione delle non conformità, affiancando anche l’attività di controllo dimensionale delle componenti meccaniche in accettazione.
  • Hai avuto la possibilità di applicare quello che hai studiato presso lITS?
I moduli di “fondamenti di meccanica” e “disegno tecnico” studiati in ITS, si sono rivelati molto utili per la lettura dei disegni che giornalmente ci si ritrova tra le mani, mentre quello di “qualità aziendale” mi ha aiutato ad avere fin da subito un quadro generale. In sostanza posso dire che tutte le materie dell’ITS mi hanno permesso di avere un’ottima formazione, sia a livello tecnico che di competenze trasversali.  
  • Ci racconti dellambiente di lavoro in TEKNE?
Fin da subito ho apprezzato l’ambiente lavorativo della TEKNE poiché è molto stimolante. Ho l’opportunità di confrontarmi con ingegneri e tecnici, disposti sempre a chiarire le mie perplessità e a rispondere alle mie curiosità. Ho utilizzato il termine stimolante poiché le persone con cui interagisco non si limitano a rispondere di taglio alle mie domande, ma trovano il modo di farmi ragionare per comprendere al meglio ciò che osservo.
  • Quali sono le tue prospettive future?
Sto cercando di apprendere il più possibile così da incrementare le mie competenze, per essere in linea con le figure professionali, attuali e future, richieste dal mondo del lavoro.